GianfrancoBelloni, nel 1965 fondatore di
Be Plast insieme al fratello Luciano.
 
Giuliano Pravettoni, modellista e una delle colonne portanti dell'azienda.
 
Raffaella e Giorgio Belloni, la nuova generazione alla guida di Be Plast.

Personalizzazione, consegne precise e veloci e disponibilità immediata per consulenze e risoluzione di problemi, sono i punti di forza dell'azienda di Parabiago oggi guidata dalla terza generazione di imprenditori.

Negli anni '60 i fratelli Belloni, chiamati a guidare ITABA in quanto seconda generazione di imprenditori, capirono come l'azienda avesse bisogno di modificare la sua struttura produttiva, limitata ai tacchi in legno, e adeguarsi ai cambiamenti in atto nel settore. A partire da tale considerazione di mercato prese le mosse Be Plast, precisamente nel 1965. L'azienda, sorta a Parabiago, nel cuore di uno dei distretti calzaturieri più fiorenti del Nord-Italia, affrontò da subito la sfida di produrre tacchi in plastica.

Attualmente Gianfranco Belloni, che segue produzione e amministrazione, e il fratello Luciano, a cui compete la parte tecnica del modello e dello stampo, dirigono una realtà con più di 30 dipendenti, che si sviluppa su circa 3 mila metri quadri di superficie e produce 15.000 paia di tacchi al giorno. Tali numeri tengono conto anche di Zeninova, la sede produttiva di Montichiari (in provincia di Brescia), oggi parte del gruppo Be Plast, dove vengono realizzati i prodotti più economici come il finto cuoio spruzzato e pantografato. Una realtà leader di settore, insomma, che oggi prosegue il suo cammino affidandosi a una forte spinta innovativa coniugata alla quarantennale tradizione portata avanti da Raffaella e Giorgio Belloni, terza generazione imprenditoriale.

Raffaella si occupa dell'amministrazione e del commerciale, mentre Giorgio cura la produzione e i mercati esteri. A proposito di mercati: Be Plast oggi conta su una quota d'esportazione del 10% verso Russia, Cipro, Libano, Romania, Repubblica Ceca, Francia e StatiUniti, mentre il grosso del lavoro viene sviluppato attraverso lo stretto contatto con il territorio di Parabiago, Vigevano e Brescia (sono in cerca di un rappresentante per la Toscana). I punti di forza dell'azienda lombarda sono sicuramente la possibilità per il cliente di lavorare fianco a fianco con il modellista e sviluppare così linee assolutamente personalizzate, la velocità e il rispetto dei tempi di consegna, come la disponibilità immediata per consulenze e risoluzione di problemi. A migliorare ulteriormente l'efficienza dei servizi servirà la prossima adozione di sistemi Cad-Cam.

 

 
 
 
 
L'interno dei reparti produttivi e l'officina.
    Testi e foto: Ars Sutoria